mercoledì 30 aprile 2014

"Quando esce il prossimo numero di FULL Magazine?"



Da quando è nata, il seguito della rivista è andato via via aumentando, così, com'era auspicabile, è cresciuto anche l'interesse da parte di molte persone che, non di rado, ci scrivono per richiedere aggiornamenti.

Ne siamo felicissimi perché si tratta davvero del più pratico riscontro che il nostro lavoro possa ricevere, per cui ringraziamo tutti coloro che si interessano tanto all'attività di FULL e speriamo che continuino sempre a farlo.

Esistono, tuttavia, differenti tipi di interessamento, non sempre appassionato. A volte subentra un pizzico di 'zelo'. Questo, come il responsabile cucina della rivista potrebbe confermare, è ingrediente capace di rovinare anche la migliore delle ricette che, non di rado, vira la propria natura trasformando la passione in speculazione.

Con queste brevi righe teniamo a chiarire alcuni aspetti, uno su tutti:

FULL Magazine è nata come una testata libera e continua per sua natura a esserlo.

Lo studio che la produce è ancora il suo unico finanziatore diretto. Non trattandosi di una testata a scopo commerciale ma divulgativo, gli introiti non arrivano mai a ricoprire i costi di produzione e a noi sta bene così. C'è stato un momento, alcuni numeri fa, in cui abbiamo avuto modo di scegliere una direzione differente da questa: un'agenzia pubblicitaria che aveva particolarmente apprezzato il format, di cui 'è pietoso e saggio tacere anche il nome', propose un business plan molto articolato che prevedeva la trasformazione di FULL in una rivista 'vetrina'. Parte della loro raccolta pubblicitaria avrebbe garantito una certa copertura per ogni numero, il sogno di ogni editore, a tre condizioni però:

- Le uscite del magazine avrebbero dovuto essere regolari
- Gli spazi pubblicitari non discutibili in termini di grafica e contenuto
- Eventuali editoriali proposti in allegato alle pubblicità non avrebbero potuto essere declinati

Traduzione?
FULL trasformato in un giornaletto da bar come se ne trovano a quintali, in cui far comparire la pubblicità della nuova sala slot e VLT di zona e, peggio ancora, articoli di parenti, amici e cugini degli inserzionisti.

Il problema non si è nemmeno posto.
Andiamo avanti con la nostra costosa e soddisfacente sregolatezza.
Due numeri in quattro mesi e i successivi due a distanza di un anno uno dall'altro. Si. Quindi?

Man mano che cresciamo dobbiamo rendere conto a sempre più persone e rispettare un numero sempre maggiore di impegni. Solo da certi punti di vista però. Mai da altri. La struttura che tiene in piedi adesso il magazine, fuori e dentro, è un'intelaiatura di incredibile complessità. Costa moltissimo in termini di soldi e lavoro, anche quando tutto sembra tacere. Continua però a vantare un pregio assoluto: continua a essere 'leggera'. Leggera perché libera. Libera perché vincolata esclusivamente a impegni cui noi stessi scegliamo di adempiere e non imposti da nessuno.

L'uscita di FULL 9 era inizialmente prevista per marzo. Con ogni probabilità si concretizzerà a giugno.
Se si escludono alcuni punti fissi che caratterizzeranno questo numero, come la pubblicazione delle foto vincitrici del concorso 'FULL PHOTO CONTEST' dello scorso anno, nonché altri redazionali già impostati, gli ultimi mesi sono stati una continua fucina di proposte e collaborazioni a cui vogliamo dare riscontro.
In questo modo quello che avrebbe potuto essere un semplice numero 'di transizione' fra l'8 e l'importantissimo 10, ha acquisito una caratura e un'identità ben precisa, arricchito da contenuti che, con qualche mese di attesa, stanno diventando davvero notevoli.
Quindi, semplicemente, come sempre, attendiamo il momento migliore cercando di mantenere un equilibrio fra costi, impegni, fatica e soddisfazione. 

Su tutto questo, FULL Magazine continua a non costare niente a chi lo sfoglia e, ora come ora, questo piccolo dettaglio fa ancora la differenza. È il dettaglio che ci permette di decidere una data di uscita piuttosto che un'altra, o un articolo piuttosto che un altro, il numero di copie da stampare e persino se e quando farlo.
'Free Press' non inteso tanto e solo come 'gratuito', quanto, italianizzando il concetto, davvero 'libero' quindi.

Rendiamo conto a coloro con cui stabiliamo accordi numero per numero, ai nostri lettori e a chi scrive per noi con impegno. A nessun altro.
All'inizio di ogni numero sono posti i prestigiosi loghi dei nostri partner, sempre accompagnati dalla dicitura 'Le nostre partnership sono di carattere logistico, culturale e mediatico. Non è previsto alcun reciproco impegno economico'. Altro dettaglio di non poco valore.

Ogni giorno l'editoria è sempre più in discussione e moltissime storiche testate hanno 'chiuso bottega', si sono reinventate online o si sono trasformate in espositori di sola pubblicità. Noi continuiamo a stampare, con tutte le difficoltà, perché continuiamo a credere nel valore della carta. Quella giusta. Peraltro 'fuori registro' visto che il formato di FULL eccede abbondantemente i limiti del tradizionale (e molto più economico) A4.
Trattiamo argomenti che altre riviste riterrebbero 'di scarso interesse commerciale' e cerchiamo di dare spazio a realtà che difficilmente emergerebbero in altro modo.

FULL Magazine promuove bellezza e cultura, ma lo fa da sempre con il pragmatismo di chi sa che tutto questo costa moltissimo, da ogni punto di vista. La nostra utopia deve sempre alimentarsi di questa consapevolezza.

Sicuramente siamo ancora molto giovani come editori e, con altrettanta certezza, incappiamo in errori e vizi di forma che spesso non possono essere evitati. Dobbiamo senza dubbio scusarci con diverse persone perché non sempre è facile dare a tutti il giusto riscontro. Altrettanto, dobbiamo quotidianamente ringraziarne moltissime altre che hanno contribuito e contribuiscono anche adesso a far crescere il magazine. A cominciare da tutti coloro che vi collaborano attivamente.

Dobbiamo, però e soprattutto, ringraziare chi ci segue con passione. Chi ha compreso la natura del progetto a 360° nella sua bellezza e nella sua complessità. Alla loro versione della domanda 'quando esce il prossimo numero di FULL Magazine?' abbiamo già risposto alcuni paragrafi sopra. 
Più in generale potremmo rispondere che FULL Magazine esce quando è il momento più giusto per uscire.

A presto!

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento sarà pubblicato immediatamente dopo averne verificato il contenuto. Non saranno pubblicati commenti contenenti termini volgari e/o offensivi, riferimenti personali e comunque ogni elemento non ritenuto congruo alla politica del sito.