martedì 13 novembre 2012

FULL Magazine racconta l'ultima edizione del 'Lucca Comics & Games 2012'



Autore: Cesare Zavattari (testo e foto)

Lo sferragliare delle spade è assordante, guerrieri senza macchia e senza paura si fronteggiano nel campo di battaglia ormai ridotto a una poltiglia fangosa da una pioggia incessante ma leggera, quasi a non voler disturbare la drammaticità del momento. Intanto, poco più in là, l’Uomo Ragno segue distrattamente appollaiato su un muro...
No, non è un pastiche letterario buono per un romanzo d’appendice. Siamo semplicemente a Lucca, a Lucca Comics & Games, per la precisione. Poco importa se le spade invece d’essere d’acciaio sono in gommapiuma e, quando si scontrano, invece di fare “clank clank” fanno “plop plop”, Lucca per qualche giorno diventa realmente un universo parallelo dove folle oceaniche (oltre 180.000 visitatori in 4 giorni!) sàturano la “murata” cittadina toscana.
Ospiti di primo piano, provenienti da tutto il mondo, danno lustro a un evento di portata internazionale che negli anni è riuscito a progredire incessantemente, con una organizzazione che non si è lasciata sorprendere dal sempre maggior numero di visitatori ed è sempre attenta alle nuove tendenze, dai fumetti ai giochi “intelligenti”, passando dal Cosplay, fino ad arrivare alle nuove tecnologie, con case di produzione videoludiche presenti nell’area games, dove Nintendo ha presentato la nuova console WiiU in uscita in Italia il 30 novembre.
Fra gli ospiti citiamo il grande Enrique Breccia e il “nostro” Maestro Giorgio Cavazzano, per il cui autografo si sono formate file tanto civili quanto interminabili allo stand Disney.

Trent’anni di Mysteri

Quest’anno compie 30 anni di vita editoriale Martin Mystère, il Detective dell'Impossibile di casa Bonelli. Lucca Comics ha celebrato questo importante traguardo con un incontro a Palazzo Ducale dove erano presenti Alfredo Castelli, ideatore del personaggio, e Giancarlo Alessandrini, disegnatore principe della serie, nonché autore di tutte le copertine. Molti i presenti che hanno approfittato dell’occasione per testimoniare il fatto che Martin Mystère è sì uno splendido fumetto, ma anche una fonte inesauribile di spunti per approfondimenti molto interessanti e formativi, anche in virtù del fatto che gli albi nascono da un gran lavoro di documentazione da parte degli autori che, per bocca di Martin o mediante rubriche aggiuntive (come il mitico Almanacco del Mistero), riportano le fonti originarie, lasciando al lettore il piacere di approfondire eventuali argomenti di suo interesse.

E a proposito di fonti (non) affidabili e (non) verificate, Castelli ha raccontato un gustoso aneddoto riguardante la celebre trasmissione Voyager. Nell’albo di Martin Mystère “Il segreto di San Nicola” si ipotizza che il Sacro Graal sia custodito nella basilica di San Nicola, a Bari.
Guarda caso, in una puntata di Voyager, un giornalista chiede ai frati della basilica informazioni sul Sacro Graal che alcuni pensano lì custodito.
Il presentatore Giacobbo, interpellato da Castelli, ha confermato che quel “alcuni” era riferito ad Alfredo Castelli / Martin Mystère...

Alla fine dell’incontro è stato consegnato ad Alfredo “Castelli di Carta”, libro celebrativo dell’autore di Martin Mystère realizzato su iniziativa dell’Associazione Culturale Nipoti di Martin Mystère (AMys).

Per tutte le età

Oltre a Lucca Comics e a Lucca Games vale la pena citare Lucca Junior, area dedicata ai più piccoli che, negli ultimi anni, è riuscita a conquistarsi uno spazio adeguato, arrivando a vivere di vita propria, dopo qualche edizione dove lo spazio sacrificato dava l’impressione di “vorrei ma non posso”. Molte le iniziative per i più piccoli, dai laboratori al teatro, con ogni espositore che al proprio stand offriva attività e animazioni in aggiunta a quelle “ufficiali”.
Apprezzabile la novità di quest’anno di portare l’area teatro fuori dal padiglione Junior, dedicandogli uno spazio tutto suo.
Avanti così!

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento sarà pubblicato immediatamente dopo averne verificato il contenuto. Non saranno pubblicati commenti contenenti termini volgari e/o offensivi, riferimenti personali e comunque ogni elemento non ritenuto congruo alla politica del sito.