venerdì 19 ottobre 2012

ArtVerona DIARIO - Parte 1

Il diario della nostra presenza ad ArtVerona scritto dagli inviati Lorenzo Ricciarelli e Marta Conforti, Responsabile e Coordinatore Architettura di FULL Magazine

17, 18 e 19 OTTOBRE2012
FULL c’é…ma gli altri editori dove sono?

Prima giornata dedicata all’allestimento dello stand trascorsa nella solitudine del corridoio editoria… in compagnia dei soli montatori delle gallerie, come artigiani della carta, plasmiamo il nostro spazio e contrapponiamo alle percosse di martelli e trapani roboanti il crepitio del cartiglio che fodera lo stand...
Lo stand... uno spazio poroso, privo di barriere, invita ad entrare per curiosare, scegliere una rivista dallo scaffale, sedersi, leggere, colloquiare, giocare ed interagire direttamente con la bacheca FULL. E' colorato, vivo, vibrante, fatto di carta, con la carta, per la carta e si compone essenzialmente di...carta. I sette numeri trovano posto nell'angolo della lettura e la loro disposizione incarna il motto di questa edizione, così come pure il gadget studiato ad hoc per l'evento. Il tavolino firmato Matitanera Design accoglie la raccolta completa FULL Magazine. Sul lato opposto il desk che ospita contatti, contenuti e informa il curioso. Sullo sfondo la bacheca FULL personalizzabile con la cartolina sulla quale è possibile scrivere un commento, un “mi piace” o lanciare nuove proposte.. Uno stand che nella forma e nei contenuti è in continuo divenire: il tema dell’ottava edizione di ArtVerona è proprio “evoluzione nella continuità”…abbiamo allora voluto creare per il visitatore un oggetto che esprimesse il concetto che sta alla base del tema dell’esposizione, ma che incarnasse allo stesso tempo lo spirito della rivista. Full è un contenitore pieno di… Vogliamo creare con la carta, il mezzo tramite cui full raggiunge il lettore, un contenitore (il gadget o lo stand): un foglio di carta che si evolve nello spazio, acquisisce nuove proporzioni e dimensioni nella continuità del racconto fatto di parole, rubriche e istruzioni per la modellazione del gadget!
Così ecco che nella sobrietà del contesto della fiera irrompe il FULLbox, il nostro stand, colorato, che cattura l’occhio, incuriosisce, si fa sentire e attira l’attenzione! Il visitatore incerto si avvicina, prende in mano una rivista, inizia a sfogliare le pagine…incuriosito continua a sfogliare, lascia qualcosa di sé e prende qualcosa di noi...

Lorenzo e Marta