martedì 7 giugno 2011

DRUGPRINT®


Da Silmarc pharma e Sadas: Drugprint®
Innovazione tecnologica nella Diagnostica Rapida di Screening

Di Silvia Cosentino - Caporedattore di FULL™

"Orrenda è la sorte dell'uomo la cui immaginazione, paralizzata, non sia più in grado di funzionare senza il soccorso dell'hashish o dell'oppio". Queste le parole di Charles Baudelaire in I paradisi artificiali, saggio in cui il poeta francese analizza gli effetti delle droghe che, seppur ideali per "soddisfare il gusto dell'infinito", si rivelano appunto dannose per la genuina creatività dell'artista.
Sono ben lontani i tempi in cui il dibattito sugli effetti delle sostanze stupefacenti era rivolto a una "semplice" questione estetica e abbinato all'affascinante immaginario di una fumeria d'oppio o alla donna stordita dall'assenzio nel noto quadro di Degas. Da molti, troppi anni si parla incessantemente di droghe pesanti, leggere e sintetiche, ognuna a suo modo altamente pericolosa nell'ambito del proprio raggio di azione: siano esse presenti in natura o ricavate da una chimica crudele, sono notoriamente sostanze da cui stare alla larga per non cadere in una spirale di potenziale distruzione. Tema, quindi, che, nella migliore delle ipotesi, inquieta, turba e disturba; tema che, al di là del giusto bombardamento mediatico, resta spesso astratto e sottovalutato. Piaga dei nostri tempi, insieme all'AIDS e a quelli che, pietosamente, chiamiamo mali incurabili. Piaga che, insieme all'alcool, infesta le nostre strade e fa vivere notti insonni a chi resta a casa ad attendere i guidatori della notte.

È ben noto che si teme maggiormente ciò che non si conosce e non si riesce a controllare; negli ultimi anni, l’esigenza sempre più pressante da parte delle varie istituzioni è stata quella di prevenire, contrastando questi “nemici” attraverso serrate campagne informative e severi provvedimenti. Da qui, ad esempio, derivano anche le restrittive norme per coloro che si mettono al volante dopo qualche bicchiere (giudicato) di troppo. Proprio per evitare spiacevoli epiloghi, tanto per la sicurezza della persona, quanto per quella della nostra amata patente, è ormai frequente trovare dispositivi per la verifica del tasso alcolemico fuori dai locali: per una moderazione che diventi prassi, per una familiarità con il problema da cui tutti possano trarre giovamento. Se tale ragionamento vale per le bevande alcoliche, a maggior ragione deve valere per l'assunzione di sostanze stupefacenti: lo hanno ben capito la Sadas® Srl e la Silmarc® Pharma Srl, giovani e dinamiche aziende, lucchesi per nascita, ma internazionali per vocazione. Altamente esperta nel campo dell'automazione industriale e del controllo di processo l'una e in quello Medico-Sanitario l'altra, le due realtà hanno unito le preziose forze per la diffusione di un dispositivo all'avanguardia rigorosamente Made in Italy, dall'efficace nome DRUGPRINT®.

Si tratta di un'importante innovazione tecnologica nell'ambito della diagnostica rapida di screening per l'abuso di droghe, rivolta in modo particolare alla Medicina Preventiva e del Lavoro, senza ovviamente dimenticare Enti Sanitari, Laboratori di Analisi, Enti Militari, Comunità Terapeutiche e di Recupero. La Sadas® si è occupata dello svilippo e della realizzazione del dispositivo, mentre la Silmarc® Pharma ha provveduto alla sua introduzione e commercializzazione. Competenze ed esperienze messe, quindi, non solo a servizio del raggiungimento di altissimi standard tecnici, ma anche di una concreta applicazione sociale, destinata a fare strada a utilizzi sempre più diffusi. Entriamo nel dettaglio del funzionamento di DRUGPRINT®, concepito e brevettato nei due modelli "Advanced" e "Standard". L’"Advanced" permette la lettura, l'archiviazione dei dati, la foto e la stampa automatica dei risultati dei test diagnostici rapidi di screening multipli per le droghe di abuso EASYCHECK® (prodotti in USA appositamente per Silmarc® Pharma e dalla stessa commercializzati appunto con marchio EASYCHECK®) per le droghe di abuso, in forma di Cassette MultiScreen. Il dispositivo è dotato di computer interno con pannello touch screen che ne consente l'utilizzo senza necessità di ulteriore strumentazione. La stampante inclusa crea risultati immediati su scontrino; è comunque possibile procedere successivamente alla stampa con qualsiasi apparecchio esterno. DRUGPRINT® "Advanced" è portatile e può essere collegato a un qualsiasi PC per scaricare il database dei lavoratori e i relativi test eseguiti. Il modello "Standard" ha caratteristiche analoghe, ma, essendo privo di computer interno, rende necessario il collegamento a un altro PC tramite un apposito software che consente la creazione del database. Una volta collegato al computer, le sue funzioni sono identiche a quelle del modello precedentemente descritto. I dispositivi DRUGPRINT® sono prodotti in esclusiva da Sadas® Srl per Silmarc® Pharma Srl per la commercializzazione in Italia e all'estero (non si hanno dubbi circa il positivo riscontro che potranno ricevere anche fuori dal nostro paese). Destinata a velocizzare e a rendere routine esami così delicati e fondamentali, questa innovazione segna quindi l'entrata della Sadas nel mondo della Diagnostica Rapida e della Silmarc in quello dell'Automazione, rendendo evidente un atteggiamento di apertura e disponibilità nei confronti di ciò che, a prima vista, può sembrare “altro” dal proprio raggio di azione. È solo l'inizio di una collaborazione che le due aziende intendono rendere sempre più stimolante e proficua, grazie all'utilizzo e alla valorizzazione delle reciproche competenze e delle consolidate esperienze. In questo modo, Sadas e Silmarc concretizzano l’atteggiamento che ogni realtà, in questi tempi, dovrebbe avere: non solo, quindi, alta competenza, ma anche quel dinamismo e lungimiranza necessari a comprendere quando certi tipi di collaborazione tra ambiti differenti non possono portare altro che benefici effetti di sviluppo, sia per i soggetti in primo luogo interessati sia per i fruitori ultimi dei prodotti realizzati.

In questo caso specifico, come già osservato, il tutto va a ricadere positivamente su un ambito alquanto complesso e tutt’altro che esaurito. Intercettando, infatti, la sempre più impellente necessità sociale di monitorare e, laddove possibile, scongiurare il serio problema dell'assunzione di droga, Sadas e Silmarc si sono già attivate per approfondire lo studio di questo tipo di diagnostica, per renderla sempre più semplice, immediata e attuabile in disparati contesti. Un sistematico e agevole controllo sull’assunzione di droga da parte dei Medici del Lavoro potrebbe davvero diventare sana prassi con cui confrontarsi con serenità, contribuendo a un circolo virtuoso che, sempre più, induca a condotte corrette, in linea con principi di salute e rispetto verso se stessi e gli altri. Certo, il problema è ampio, complesso, e affonda ormai le proprie radici in un substrato psicologico e sociale ancora ben lontano dall’essere pienamente compreso e apparentemente impossibile da correggere nel profondo. Nello stesso tempo, però, il fatto che un dispositivo funzionale, rapido e maneggevole come DRUGPRINT® possa diventare familiare in particolare sui luoghi di lavoro di certo può contribuire a diminuire il numero dei trasgressori e degli incidenti dovuti a menti e fisici annebbiati dal consumo di droga: facendosi infatti concreta e veloce la possibilità di verificare l’abuso di certe sostanze, si affacciano altrettanto evidenti le tangibili conseguenze, sia in termini clinici sia legali. Il tutto in linea con una politica volta ad ampliare la consapevolezza e il senso di responsabilità dei soggetti coinvolti, nella speranza che proprio su questi fattori si possa far leva per circoscrivere sempre più la questione della droga.
Restiamo in attesa dei positivi risultati prodotti dal dispositivo, in attesa di altre interessanti novità che le giovani e brillanti Sadas e Silmarc vorranno proporre in questo campo di fondamentale diagnostica sempre al passo con i tempi e attento alle grandi opportunità che la tecnologia può offrire.

0 commenti:

Posta un commento

Il tuo commento sarà pubblicato immediatamente dopo averne verificato il contenuto. Non saranno pubblicati commenti contenenti termini volgari e/o offensivi, riferimenti personali e comunque ogni elemento non ritenuto congruo alla politica del sito.